martedì 28 gennaio 2014

Qualcuno troverà da ridire, lo so



Tutti i grafici.

12 commenti:

  1. Infatti, tutti sanno che è colpa delle scie chimiche.

    RispondiElimina
  2. Mia cognata non lettrice non si è riprodotta come un coniglio, ma ha comunque partorito due non lettori, tra cui una dodicenne che deve leggere Zanna Bianca per la scuola e lo trova difficile (!).

    RispondiElimina
  3. "Scie chimiche"? Proprio l'argomento numero uno dei non-lettori! Toglierei quella fettina verde e la accorperei alla quasi totalità della torta blu.

    RispondiElimina
  4. Alle "scie chimiche" stavo morendo, genio XD
    Comunque devo dire che non sono d'accordo al 100%: io sono figlia di due non-lettori, in casa nostra da piccola c'erano tipo tre libri che non erano mai stati letti da nessuno e che erano lì solo perché ricevuti in regalo da qualcuno. Eppure per qualche ignoto motivo sia io che mio fratello siamo tra le poche persone in Italia che leggono più di una cinquantina di libri l'anno. (E stiamo su intenet, e videogiochiamo, e guardiamo telefilm... no, però non ci siamo mai autopubblicati XD)

    Crys

    RispondiElimina
  5. Perchè appena ho visto questo grafico mi è venuto in mente "Idiocracy"? http://www.imdb.com/title/tt0387808/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa reazione! Non è un film, è una triste profezia.

      Elimina
  6. Però in effetti ha un suo senso.
    I lettori, specialmente la sera, passano molto tempo a leggere, i non-lettori si dedicano ad altro e quindi si riproducono più facilmente. :-D
    Del resto Camillo Langone disse che per tornare a fare più figli, bisognerebbe togliere i libri alla donne :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mannaggia, quindi noi lettori siamo condannati? eppure una bella lettura di coppia... tipo quella dei due Lettore e Lettrice di Calvino. Che bello poi, spegnere la luce insieme!

      Elimina
  7. Ma non era la televisione quella che ammazzava i sentimenti? I libri distraggono da altro...dipende dai libri: vedi Paolo e Francesca nell'Inferno di Dante... ;-)
    Carla

    RispondiElimina
  8. Non so… ci sento una verità «poetica», indimostrabile ma tengibile.

    RispondiElimina
  9. Her@
    Mette i brividi questa torta.

    RispondiElimina