mercoledì 21 novembre 2012

Solo i classici (contributo)

Cliente: "Mi consigli un giallo per mia madre? Io non ne capisco niente, sai, leggo solo classici."

Io: "Ok... L'ultimo di Deaver dicono che non sia male."

Cliente (lo prende in mano): "Mannaggia, è così difficile. Leggendo solo classici, capisci, per me i gialli sembrano tutti uguali."

Io: "Certo."

Cliente: "Oppure, qualcos'altro?"

Io: "Oppure ci sarebbe Nesbø, un norvegese che sta andando parecchio in questo periodo."

Cliente: "Ah, non conosco nessuno scrittore norvegese. A parte Ibsen, chiaramente, che è un classico."

Io: "Mh-mh."

Cliente: "Perché io leggo solo classici, capito?"


(Grazie a Teresa.)

21 commenti:

  1. l'elenco telefonico è a suo modo un classico ;)

    RispondiElimina
  2. e sti ca@@i non gliel'hai detto? A Roma è un classico...

    RispondiElimina
  3. una persona intraprendente, insomma...

    RispondiElimina
  4. una scelta strategica e definitiva.. qualcuno potrebbe cominciare a pensare che dopo Omero nessuno abbia scritto qualcosa di nuovo

    RispondiElimina
  5. ma perchè non stanno zitti e basta?!?

    RispondiElimina
  6. "Ma mi si nota di più se non vengo o se vengo e sto in un angolo?" (cit.)
    Mi sa che questo alle feste interpreta sempre il tenebroso della situazione, quello che c'ha i pensieri profondi perché "sai, la letteratura moderna è così scaduta... Io infatti ormai leggo solo i classici"
    QueenElizabeth

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E si lamenta della musica perché ascolta solo Bach.

      Elimina
  7. Avrà fatto il classico.

    RispondiElimina
  8. I libri probabilmente li fa stagionare nella cantina dei vini . :-D

    RispondiElimina

  9. Una risposta forse avrebbe potuto essere: 'Beh, un classico dei gialli sono i romanzi di Agatha Christie... ma come, non la conosce?'.

    Adri

    RispondiElimina
  10. Il classico tipo dalla mente aperta...

    RispondiElimina
  11. Come ha fatto quindi a non pensare a Poe? :D

    -Y

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai letto nel pensiero :)

      C

      Elimina
  12. Un classico del genere "giallo"?
    Fategli leggere Macbeth. E' chiaramente un intrico di delitti e di misteri: come mai lady Macbeth crede di riconoscere suo padre nel cadavere di Duncan?
    E' chiaro: il vero Duncan ha ucciso il padre di lady eccetera e lo ha messo nel suo letto; dopodiché è fuggito con le 3 streghe (in realtà erano 3 alieni che cercavano il quarto per giocare a bridge)

    RispondiElimina
  13. Ma che è, l'area commenti o la sagra del leccaculo ? MIII....

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Beh, sempre meglio lui/lei che la maggioranza di clienti di cui si parla in questo blog che sembra non sapere nemmeno come si apre, un libro.

    RispondiElimina
  16. Però non ho capito una cosa, che cosa legge di solito il tipo?

    RispondiElimina
  17. "Delitto e Castigo" no? Magari lo apprezzavano tutti e due...

    O in alternativa "Il cappello del prete" di De Marchi, classico anche quello, poi è il "primo" giallo psicologico italiano... però un filino meno conosciuto dell'altro :)

    RispondiElimina
  18. Il "classico" cliente che millanta una cultura letteraria. Uno di quelli che in casa ha giusto una mensolina con 4 libri muffiti dei tempi della scuola, ma in compenso sotto al letto ha la collezione completa di pornazzi. I "classici di Playboy".

    RispondiElimina